Tutto quello che c’è da sapere sul parquet

Arriva preparato all’appuntamento in showroom!!

Il mondo del parquet è mooolto ampio, ma come ogni cosa è giusto saperne abbastanza, così da saper valutare ogni particolare con giusto criterio.

Potete trovare qui di seguito delle informazioni di base per arrivare a una conclusione su quale parquet scegliere in base alle vostre esigenze, così da essere preparati per l’interrogazione con il rivenditore al momento dell’acquisto.

Tipologia di parquet

Esistono due principali tipologie di parquet: Massello e Prefinito

Massello

Composto interamente da listelli di legno massico, viene anche chiamato parquet “grezzo”, perché viene prima posato e lavorato solo successivamente in opera.

Grazie alla sua struttura questo pavimento è molto resistente e può essere levigato (e quindi restaurato) più volte, rappresentando anche per questa caratteristica un pavimento di grande pregio.

Fu proprio il parquet massello il primo ad essere stato inserito nel mercato, colui che compone tutte le case storiche.

Essendo completamente composto da legno nobile questo tipo di pavimento ha una qualità maggiore, e ciò comporta anche un costo maggiore.

Un aspetto importante da considerare quando si va a selezionare il parquet è la dimensione dei listelli. Infatti nel parquet massello questi sono abbastanza limitati.

Prefinito

Pavimento pronto all’uso che viene lavorato prima della posa, composto da 2 o 3 strati di legno incollati fra di loro.

La parte superiore è composto da legno nobile, come quello del parquet massello, sotto è presente il supporto, di solito di un materiale meno pregiato.

Il parquet prefinito, grazie alla sua struttura, è caratterizzato da un costo minore e una tecnica di posatura più veloce, grazie alla quale si riesce a risparmiare ancora un po.

Inoltre è possibile trovarlo in listelli di formato molto grande.

IL LAMINATO NON RIENTRA NEI PARQUET
Questo perché non è presente nessun legno nobile!

Vantaggi e Svantaggi del Parquet

Vantaggi

l parquet essendo un materiale naturale ha un estetica ineguagliabile. Riesce ad aggiunge un tocco di calore, eleganza e stile a qualsiasi ambiente in cui è installato.

Le diverse essenze di legno e i vari disegni geometrici offrono una versatilità pazzesca a questo pavimento, consentendo di adattarlo al proprio gusto e all’arredamento circostante.

Il parquet, soprattutto il massello, come avrete capito è molto resistente e può durare a lungo se mantenuto e curato adeguatamente. Il legno utilizzato può essere anche trattato per aumentare la sua resistenza all’usura, all’umidità e alle macchie, rendendolo così ancora più bello, forte e duraturo.

Una delle caratteristiche che riscontra chiunque abbia mai avuto a che fare con il parquet è il comfort: è un materiale caldo, rilassante, che ti permette di camminarci sopra a piedi nudi in tutte le stagione.

Il legno è un materiale idroscopio che assorbe e regola l’umidità ambientale delle stanze.

Essendo un materiale pregiato inoltre, influisce positivamente sul valore immobiliare dell’edificio.

Infine l’ultimo aspetto riguarda la sostenibilità: Il legno utilizzato per il parquet è un materiale rinnovabile e biodegradabile, il che lo rende una scelta molto sostenibile, soprattutto se paragonato ad altri tipi di pavimentazione.

Vogliamo spezzare una lancia a favore per le azienda produttrici di materiali naturali, esse infatti si impegnano molto per offrire opzioni di parquet provenienti da fonti gestite in modo sostenibile.

Svantaggi

Il parquet può essere più costoso rispetto ad altre opzioni di pavimentazione, come il laminato o il vinile. Il prezzo varia a seconda dell’essenza del legno, del disegno e della qualità complessiva del pavimento. L’installazione inoltre può richiedere un investimento significativo.

Anche se il parquet è relativamente facile da pulire, richiede comunque una certa quantità di manutenzione regolare per mantenerlo in buone condizioni. È necessario evitare l’accumulo di umidità e pulire le macchie immediatamente per prevenire danni permanenti. Inoltre, è consigliabile rifinire il parquet ogni pochi anni per mantenerlo protetto.

Questo aspetto si può risolvere grazie all’applicazione di trattamenti protettivi che ne semplificano la gestione e allungano la sua durata.

Il parquet è facilmente soggetto a graffi e segni d’usura, specialmente in aree ad alto traffico o in presenza di oggetti appuntiti. La scelta di mobili senza piedini protettivi o di materiali abrasivi sotto le sedie può danneggiare il pavimento nel tempo.

Il legno è naturalmente sensibile all’umidità e all’acqua. L’esposizione prolungata all’acqua può causare rigonfiamenti, deformazioni e danni al parquet. Pertanto, non è la scelta migliore per ambienti umidi come bagni e cucine, a meno che non si opti per varianti di parquet appositamente trattate per resistere all’umidità.

Attenzione alla luce del sole!!

Il legno infatti è molto sensibile alla costante esposizione e anche lui, come noi, si abbronza (o formalmente… si ossida) .

Questo può influenzare l’uniformità del pavimento.

Personalizzazione

Il parquet è un materiale altamente personalizzabile, a partire semplicemente dalla scelta del materiale, fino al metodo di posatura.

Ecco qui di seguito le principali caratteristiche che potete chiedere al vostro fornitore nel momento dell’acquisto:

Costo del Parquet

Lo sappiamo tutti… il parquet non è un materiale economico.

Esistono vari prezzi e soluzioni in base a formato, qualità e tipologia del materiale.

Si possono trovare anche prefiniti a partire da €20/mq, ma come è giusto che sia, il prezzo giustifica la qualità. Infatti i produttori per consentire prezzi minori vanno ad impoverire lo spessore del listello, quello del legno nobile, o adottano finiture e strati posteriori scrausi.

Il nostro consiglio è di iniziare a considerare pavimenti dai € 50/mq per trovare prodotti di buona qualità con un discreto strato nobile.

Pulizia del Parquet

Per la pulizia e la manutenzione ordinaria del parquet consigliamo l’utilizzo di detergenti neutri o al massimo nutrienti per ravvivare il colore.
Sicuramente la cura di un pavimento tradizionale è più difficile rispetto a quella di un prefinito, però il legno nobile ha di bello che avendo gran parte di legno nobile è più facilmente restaurabile.

Se vuoi saperne di più sulla cura e la manutenzione ti consigliamo di leggere il nostro articolo appositamente dedicato che puoi trovare al cliccando sul seguente link: cura e manutenzione ordinaria del parquet.

Grazie mille per essere arrivati fin qua. Speriamo che queste articolo vi sia stato utile e che vi aiuterà ad avere una visione più complessiva nella scelta del vostro pavimento.

Leggi un altro Articolo

Naviga tra le categorie