Attenzione alle cementine

Cura, manutenzione e trattamento dei pavimenti in cementine

I pavimenti in cementine necessitano di particolare attenzione

Pavimento in cementine

Le cementine sono un tipo di mattonelle spesso utilizzate per creare superfici decorative.

Sono famose per i loro disegni intricati e colori vivaci. Essendo disponibili in una vasta gamma di motivi, dai geometrici ai floreali, possono essere personalizzate per adattarsi a qualsiasi stile di design d’interni. Questa versatilità le rende adatte a una varietà di ambienti, dalla cucina al bagno, alla sala da pranzo e al patio.

Le loro origini sono particolarmente antiche, iniziarono ad emergere in Europa all’inizio del XIX secolo, ma divennero particolarmente popolari tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo come pavimenti ornamentali in edifici residenziali e commerciali.

Infatti questo pavimento essendo composto da cemento, polvere di marmo e ossidi di ferro, riesce a creare diverse tonalità nella stanza, rendendole particolarmente utilizzate nell’edilizia residenziale.

Grazie alla loro struttura le pavimentazioni in cementine sono particolarmente note anche per la durabilità. Il cemento è un materiale resistente, che può sopportare il traffico pesante e le sollecitazioni quotidiane (difatti le troviamo tutt’ora nelle case). Tuttavia, è importante dedicare particolare attenzione quando ci si approccia a questo tipo di superfici perché essendo composte in parte da polvere di marmo e ossidi di ferro risultano durature si, ma molto suscettibili al contatto con alcuni prodotti in commercio.

Come saprai infatti il marmo non può assolutamente entrare in contatto con sostanze acide perché viene corroso in men che non si dica. Lo stesso accadrà alla polvere di marmo e gli ossidi di ferro presenti in queste mattonelle, andando a perdersi l’intero colore dato da questa miscela, facendo affiorare solo la parte grigia del cemento.

Per evitare di danneggiare in modo quasi irreversibile questi pavimenti vi consigliamo quindi di utilizzare prodotti alcalini o neutri e se voletere fare le cose fatte davvero per bene, seguire i consigli che elenchiamo nel nostro articolo sulla “Cura e manutenzione del marmo“.

Spesso e volentieri inoltre, questi tipi di pavimento hanno oltre cent’anni e necessitano di una completa ristrutturazione. Il lavoro più indicato e completo infatti parte dalla stuccatura delle fughe con del cemento, per poi procedere con il lavaggio e il trattamento.

Essendo un pavimento ad alto assorbimento, noi consigliamo di trattarlo in due passaggi, ovvero dare una mano iniziale di prodotto idro-repplente di profondità a base acqua che viene assorbito dal materiale, lasciandolo respirare ed evitando la formazione di macchie bianche di umidità cristallizzata, per poi applicare un protettivo di superficie che va a creare un ulteriore patina.

Trascurare questo tipo di lavorazione può portare nel lungo periodi a spiacevoli sorprese.

Non smetteremo mai di promuovere il nostro motto: Non rinunciare al bello, Preservalo!

Leggi un altro Articolo

Naviga tra le categorie